Quando la Seborrea evolve in Dermatite Seborroica

La Seborrea o ipersecrezione sebacea è la produzione eccessiva di sebo provocata dall’iperattività delle ghiandole sebacee.

A livello di pelle, la Seborrea può precedere o accompagnare l’acne e le sue tipiche lesioni come i comedoni chiusi o punti bianchi, i comedoni aperti o punti neri, le pustole, le papule, i noduli e le cisti. A livello di cuoio capelluto, invece, i sintomi che contraddistinguono la Seborrea sono il prurito, il dolore sulla superficie della testa, la presenza di forfora e capelli grassi. Se l’anomalia si protrae a lungo, una conseguenza può essere inoltre la caduta dei capelli.

La Seborrea può in alcuni casi evolvere in Dermatite Seborroica. In queste situazioni, l’iperproduzione di sebo è accompagnata da un’infiammazione della cute e dalla comparsa di squame untuose. La Dermatite Seborroica può colpire tutte le aree del corpo ricche di ghiandole sebacee, ovvero il cuoio capelluto, le sopracciglia, i lati del naso, le zone cutanee dietro le orecchie, il canale uditivo, le ascelle, il torace e l’inguine.

Facebook
Twitter
LinkedIn
Email
WhatsApp

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Lo stress incide sulla formazione di forfora

L’Alukina dà effetti collaterali?

Chi soffre di dermatite seborroica non può condividere la biancheria con gli altri

Scroll to Top