Pityriasis versicolor, l’altro lato della Malassezia

La Pityriasis versicolor o Tinea versicolor è un’infezione della pelle caratterizzata da alterazioni della pigmentazione, con macchie irregolari e ben marcate, che risultano di colore chiaro o tendente al rosa, se il paziente è di carnagione scura, o marrone scuro, se la persona colpita presenta una carnagione chiara. Le aree del corpo maggiormente interessate sono braccia, torace, viso, collo e spalle, ma le macchie possono presentarsi anche in altre zone.

A scatenare il disturbo sono alcuni funghi del genere Malassezia, tra i quali la  Malassezia globosa e la Malassezia furfur, che numerosi studi scientifici associano anche alla dermatite seborroica. Questi funghi sono normalmente presenti sulla pelle umana e diventano problematici solo nel momento in cui iniziano a svilupparsi in modo incontrollato.

LA VISITA DERMATOLOGICA

Cos’è possibile fare in presenza di manifestazioni cutanee che possono dar adito al sospetto di Pityriasis versicolor?

È molto importante effettuare una visita dermatologica. Solo il dermatologo, infatti, può valutare:

    • se si tratta effettivamente di Pityriasis versicolor o se si è in presenza di altre patologie;
    • se la Pityriasis versicolor risulta associata ad altre problematiche, quali Dermatite Seborroica o forfora;
    • quale trattamento mirato intraprendere, in base alla specificità del singolo caso.

LO SHAMPOO DELICATO

Va ricordato che, in virtù delle sue proprietà antimicotiche, il composto Alukina® costituisce un valido alleato in caso di Pityriasis versicolor. La formulazione delicata del prodotto permette di poterlo usare costantemente come detergente equilibrato per tutta la pelle del corpo, in ogni periodo dell’anno.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

La produzione eccessiva di sebo può dipendere da trattamenti per capelli sbagliati

Nei mesi freddi la dermatite seborroica migliora

Le donne sono più soggette alla dermatite seborroica

Scroll to Top