Dermatite seborroica: come individuarla e trattarla

Sono diversi i sintomi che indicano la presenza di dermatite seborroica. Questa malattia cutanea si manifesta con la comparsa di desquamazioni, scaglie biancastre o giallastre, arrossamenti e, in alcuni casi, prurito e dolore, che interessano le aree del corpo particolarmente ricche di ghiandole sebacee, come:

– attaccatura dei capelli
– cuoio capelluto
– sopracciglia
– i lati del naso
– pieghe dietro le orecchie
– torace (negli uomini)

A contraddistinguere l’infiammazione è il decorso a “ondate”: si alternano, cioè, momenti in cui la malattia si mostra con particolare intensità e periodi in cui la cute appare sana.

Come si può intervenire per trattare la dermatite seborroica?

Oltre alle cure tradizionali (zinco piritione, preparati a base di acido salicilico e zolfo, antimicotici), può essere utile il ricorso a cosmetici a base di Alukina. L’Alukina® è un composto polifunzionale completamente naturale, costituito da tre componenti (Allume di Rocca, Retinil Palmitato, Acido 18-beta-glicirretico), capaci di agire in maniera sinergica sulla pelle.

Alukina è disponibile in tre formati: crema (ALUSEB® Crema), lozione (ALUSEB® Lozione) e shampoo (ALUSEB® Shampoo).

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

La dermatite seborroica può causare anche disagi psicologici

Esiste un legame tra caduta dei capelli e dermatite seborroica?

In presenza di dermatite seborroica, per radersi è meglio usare la lametta?

Scroll to Top