Dermatite seborroica e alimentazione

L’alimentazione è un’importantissima alleata nella lotta contro la dermatite seborroica. Sia a scopo preventivo che come aiuto alla terapia i cibi giocano un ruolo molto importante nella difesa dell’organismo dagli attacchi di questa patologia che colpisce la pelle, irritandola e causando infezioni molto fastidiose.

Cibi NO

Come prima cosa è molto importante conoscere quali sono i cibi e le bevande che possono aumentare la dermatite o che sono particolarmente sconsigliati in presenza di tale anomalia cutanea. Tra gli alimenti offlimits troviamo bibite alcoliche e cibi piccanti, perché sono vasodilatatori e aumentano le irritazioni. Anche i fritti, i formaggi e le salse sono da depennare dalla dieta insieme a alimenti ricchi di condimenti molto grassi e alla carne non magra. Attenzione anche ai cibi ad elevato valore glicemico, quelli ricchi di zuccheri, come dolci e bevande zuccherate. Questi alimenti aumentano il livello di insulina e attivano processi metabolici che accelerano le degenerazioni epidemiche.

Cibi

Per quanto riguarda i cibi utili per prevenire o contrastare la dermatite seborroica, vanno assunti in abbondanza quelli che idratano e preservano la pelle. Quindi ampio spazio dovrà essere dato a frutta e verdura, ricchi di antiossidanti, in particolare carote, pomodori, uva, agrumi e frutti di bosco. Anche il pesce è molto indicato nella lotta alla patologia. Essendo ricco di acidi grassi omega 3 e 6 favorisce il processo di rigenerazione delle membrane cellulari. Infine per riordinare il metabolismo lipidico della pelle, compromesso dalla dermatite, è utile assumere cibi ricchi di biotina, Vitamina H, come uova, soia e cereali integrali. Particolarmente indicata, per ottimizzare gli effetti curativi di qualsiasi terapia, è anche l’assunzione di alimenti che possano depurare l’organismo come te, crusca, carciofo, asparago.

E in più…

Naturalmente, perché questi alimenti risultino efficaci nella lotta alla dermatite seborroica, dovranno essere affiancati dall’uso di prodotti specifici. I trattamenti  utili in questa anomalia della pelle infatti contengono principi attivi antifungini e antinfiammatori necessari a debellarne i sintomi. Molto efficaci nel trattamento risultano prodotti a base di ketoconazolo, zinco piritone, solfuro di selenio, octopirox, emulsioni corticosteroidee. In campo cosmetico invece può essere utile Alukina, un composto formato da allume di rocca, retinil palmitato e acido 18-beta-glicirretico, una sostanza naturale estratta dalla liquirizia.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

ALUSEB® crema fa male durante l’allattamento

ALUSEB® crema può essere usata anche per la Dermatite che colpisce il padiglione auricolare

La Dermatite Seborroica colpisce con più frequenza le persone affette da Parkinson

Scroll to Top