Dermatite seborroica: domande da fare al dermatologo

Nell’eventualità si sospetti di essere affetti da dermatite seborroica, è necessario rivolgersi a uno specialista dermatologo nel più breve tempo possibile, in modo tale da avere una diagnosi precisa sulla presenza o meno della patologia.

Essendo il tempo della visita limitato, per una chiara comprensione del fastidio, può essere di grande utilità porre al dermatologo una serie di domande specifiche. Ecco alcune tra le più importanti:

1) Quali sono i trattamenti in presenza di dermatite seborroica e, in particolar modo, per il proprio caso personale.

2) Le cure hanno effetti collaterali? Se sì, quali?

3) Dalla dermatite seborroica si guarisce o è necessario ripetere il trattamento? In caso affermativo, con quale frequenza?

4) Occorre seguire una dieta specifica?

5) Esistono dei rimedi naturali?

6) E’ necessario seguire accorgimenti particolari quando ci si lava?

7) Il sole provoca un peggioramento della situazione?

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Il consumo di carne rossa va limitato nei casi di dermatite seborroica

In presenza di Dermatite Seborroica il viso non va lavato tutti i giorni

ALUSEB® Shampoo non è utile per eliminare le croste sulla testa

Scroll to Top