Cura della dermatite seborroica: attenzione al cortisone

L’utilizzo del cortisone risulta molto efficace per ridurre i sintomi e le lesioni della dermatite seborroica. Occorre però fare molta attenzione al rovescio della medaglia.

L’uso del cortisone conduce infatti in poco tempo ad assuefazione. Accade cioè che la dermatite diventi dipendente dalla sostanza e si divenga, di conseguenza, obbligati a continuare a utilizzarla in maniera continuata. Si viene così a creare una sorta di circolo vizioso anche perché, a lungo andare, il cortisone può produrre danni alla pelle, in alcuni casi persino irreversibili.

Un’altra conseguenza dell’effetto di dipendenza da cortisone è che la Dermatite Seborroica diviene più difficile da trattare con sostanze naturali, come lo Zolfo. Per chi presenta casi complessi, l’Alukina costituisce un valido supporto cosmetico nell’attenuazione degli inestetismi poiché, anche quando il suo uso viene prolungato nel tempo, non provoca alcun genere di assuefazione.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Potrebbero interessarti anche questi articoli:

Alcuni cibi hanno una funzione sebo-regolatrice

Chi è affetto da dermatite seborroica ha più probabilità di essere intollerante al glutine

ALUSEB® crema fa male durante l’allattamento

Scroll to Top