Le vostre domande

L'esperto risponde

Il nostro esperto dermatologo risponde alle vostre FAQ.

Buongiorno, da qualche giorno ho le palpebre arrossate e secche, vorrei sapere quale prodotto potrei utilizzare per dare sollievo alla zona interessata e se è necessario andare da un dermatologo. Non so se è una conseguenza dovuta ad un’esposizione al sole nel mese precedente. Grazie

Senza vederla e senza una visita approfondita mi è impossibile poterle suggerire un prodotto.
Le consiglio una visita dal dermatologo.

Buonasera è utile aluseb crema nella cheratosi attinica del cuoio capelluto? Grazie

La linea di prodotti Aluseb è indicata per contrastare gli inestetismi causati dalla dermatite seborroica.
Per la cura della cheratosi attinica le consigliamo di rivolgersi al suo medico dermatologo, che sicuramente saprà indicarle la soluzione migliore.

Buongiorno, Gent.mo Dottore, vorrei conoscere quale shampoo sarebbe più indicato per eliminare una dermatite seborroica, dovuta, a mio modestissimo avviso, a stress. Il problema più importante per me è la ipersecrezione di sebo sulle parti ricoperte di peli che, per mia fortuna, non mi creano grossi disturbi di prurito, ma scorzette diffuse di sebo che sono antiestetiche, visto che ho una incipiente calvizie. Infine, oltre ad indicarmi l’eventuale shampoo, come procedere per la rimozione della forfora formatasi, di quella che potrebbe riformarsi e quale indirizzo seguire per alleviare, se non è possibile risolvere, tale condizione? Certo che vorrà dare le indicazioni giuste, ringrazio. Con tanta stima e saluti.

Premetto che per prima cosa dovrebbe diagnosticare con certezza che si tratti di una dermatite seborroica e per questo  è necessaria una visita di persona da un medico dermatologo.
Detto questo, se si trattasse come dice di dermatite seborroica da stress, potrebbe sostituire il suo abituale shampoo con Aluseb Shampoo.
Inoltre per rafforzarne l’efficacia, subito dopo lo shampoo e dopo aver tamponato leggermente i capelli con un asciugamani, potrebbe applicare sul cuoio capelluto Aluseb Lozione ed attendere il suo assorbimento per una decina di minuti. Nel caso usasse il phon, consiglio di usare aria tiepida.

Da qualche anno soffro di dermatite seborroica sul viso. Adopero aluseb crema da 3 anni.
Inizialmente mi ha dato un ottimo risultato, togliendo quel grasso e i piccoli brufoli . Però c’è un problema di piccole scaglie gialle sopra lo zigomo sinistro fino sotto la palpebra inferiore, che è presente da qualche anno e viene, ma con molta difficoltà e non sempre. Ho notato che si forma se metto creme grasse oppure anche gocce oculari lubrificanti. Se utilizzo un collirio antinfiammatorio non succede. Questa parte di pelle gialla ispessita si trasforma in scagliette e su questa parte la crema aluseb non ha effetti, però la utilizzo perché mi fa bene sul viso, che è affetto anche da couperose.
Ho letto un articolo sul retynil palmitate che è un ingrediente della crema aluseb. Ne copio una parte: “Quando è esposto ai raggi UV il Retinyl Palmitate degrada e produce radicali liberi tossici che possono danneggiare il DNA e causare mutazioni geniche, precursori del cancro. Recentemente, alcuni dati provenienti da uno studio della FDA (Food and Drug Administration) indicano che il Retinyl Palmitate, quando applicato sulla pelle in presenza di luce solare, può accelerare lo sviluppo di tumori cutanei e lesioni.”.
Ci sono una serie di link che riportano a studi su questo ingrediente. Che fare ? Si può continuare ad utilizzare aluseb o limitarmi alla sera visti i problemi citati da questo articolo ?

Purtroppo sul web si fa molta confusione fra:
– acido retinoico, permesso in USA e vietato in EU,
– retinolo, permesso in USA tranne California e permesso in EU,
– retinil palmitato, che è permesso sia in USA che in EU.

Il primo di questi tre (l’acido) può essere in parte degradato dai raggi UV e, come succede per molte sostanze biologiche, dare luogo a molecole cancerogene.
Questo è il motivo per cui esso è vietato in Europa e la FDA invece di cannibalizzare il retinil palmitato farebbe bene a proibire l’acido.

Questa degradazione però per il retinolo e per il retinil palmitato non succede, a meno che entrambi non vengano convertiti in acido cosa che è impossibile avvenga sulla pelle.Esiste infatti un parere dell’SCCS (Comitato scientifico europeo per la sicurezza del consumatore) che classifica il retinil palmitato come SICURO per l’uso nei cosmetici.

Infine il sito a cui fa riferimento non ha rilevanza scientifica: dei link che il sito cita uno solo proviene da una rivista peer to peer (cioè revisionata da un collegio scientifico) e parla di effetti delle radiazioni UV su topi esposti a una MISCELA DI RETINIL PALMITATO E ACIDO RETINOICO. Quindi  ancora una volta, è ragionevole presumere che la fotocarcinogenesi sia dovuta alla presenza dell’acido e non a quella del retinil palmitato.

Buongiorno, da parecchio soffro di foruncoli in testa, molto pruriginosi, un pò dappertutto ma principalmente più diffusi sulla nuca e ultimamente anche sul collo sotto alla nuca, si presentano anche gonfi e a forma allungata. Anche il medico li ha sempre un pò associati a un medicinale che prendo, EUTIROX 100/120.
Faccio regolarmente la tinta ai capelli usando quelle senza ammoniaca. Non ho mai approfondito con visite specialistiche e ultimamente la situazione sembra un pò peggiorare e, anche a causa dell’aumento di peso, ho problemi specialmente con il caldo nelle zone sotto il seno e inguinali dove uso creme per dermatite atopica.
Ho letto dei benefici con creme Aluseb e gradirei un suo parere. Grazie e saluti.

La foruncolosi cronica del cuoio capelluto deve essere curata e seguita da vicino dal suo dermatologo.  Ogni consiglio a distanza potrebbe non risolvere il problema o addirittura peggiorarlo.
Tuttavia l’uso di uno shampoo contenente Alukina potrebbe essere utile per lenire il prurito e riequilibrare la cute del cuoio capelluto.

Vorrei sapere il tempo massimo in mesi che si può dare la crema aluseb

Non esiste un tempo massimo, nel senso che è possibile usare Aluseb anche per lunghi periodi.

Però è sempre meglio seguire i consigli del proprio dermatologo e non esagerare o abusare nell’utilizzo, usare sempre moderazione e di tanto in tanto sospendere le applicazioni.

Soffro di una forte dermatite seborroica alle sopracciglia, mi porta bruciore/prurito/bolle, ma in conseguenza, quando inizia così (bruciore ecc) mi cadono le sopracciglia. Sono due anni che non ho più le sopracciglia come prima (prima le avevo molto folte)
Adesso sono quasi inesistenti.
Cosa posso metterci?

La dermatite seborroica molto facilmente può colpire la zona delle sopracciglia causando prurito e desquamazione.
Il primo consiglio è di recarsi da un dermatologo per una visita accurata. In caso di conferma di dermatite seborroica, per lenire questi disturbi le consiglio di utilizzare una crema contenente Alukina, la può applicare mattino e sera anche per lunghi periodi senza problemi.

Buonasera Dott.re io ho scaglie di forfora e prurito a volte al cuoio capelluto e anche alle sopracciglia ho delle scagliette bianche..
Infatti ho anche delle onicomicosi alle mani.
Cosa mi consiglia?

Le consiglio innanzi tutto di farsi vedere al più presto da un bravo dermatologo per eseguire gli accertamenti del caso e le necessarie cure, in modo particolare per le onicomicosi.

La dermatite seborroica interessa frequentemente il cuoio capelluto e la zona delle sopracciglia causando prurito e desquamazione.

Per lenire questi disturbi le consiglio di utilizzare lozioni e shampoo  contenenti Alukina, se le viene confermato che si tratta di dermatite seborroica.

Vorrei sapere la cura per il cuoio capelluto da croste bianche con infiammazione.
Molto urgente grazie.

Buongiorno, mi avete già aiutato qualche anno fa in un periodo molto buio e spero lo facciate anche questa volta. Volevo chiedervi cosa ne pensate sulla terza fase della sifilide perché prima di Voi ho contattato un professore dermatologo del centro Gised e mi ha scritto che ad oggi la sifilide terziaria non esiste più e che ci sono molti studi per capire questo azzeramento della sifilide terziaria. È così? La pensate allo stesso modo? Vorrei la pensiate uguale così da tranquillizzarmi. Grazie mille di nuovo e spero in una vostra celere e gentile risposta.

Buongiorno, questa rubrica è dedicata ad approfondire argomenti sulla dermatite seborroica.

Scroll to Top